Avsnitt

  • Francesco Coriale, in arte Coriale, è un musicista e cantautore nato a Crotone, ma di casa a
    Milano.
    Si avvicina alla chitarra elettrica appena dodicenne da autodidatta; in seguito intraprende un
    percorso di studi che dalla Calabria lo accompagnerà fino al capoluogo lombardo, dove è
    allievo dei Maestri Luca Meneghello e Mauro Negri all’Accademia del Suono,
    partecipando, inoltre, a numerose masterclass tenute da Luca Colombo e Federico
    Malaman.
    Dopo la laurea in Beni Culturali all’Università degli Studi di Siena con una tesi dal titolo
    “Contributi dell’archeologia sperimentale alla conoscenza delle percussioni preistoriche”,
    continua gli studi all’Università Statale di Milano e si laurea in Musicologia con una tesi
    sulla produzione musicale di Giorgio Moroder.

  • Giovane artista di 17 anni, con oltre 54 mila follower su TikTok e una folta fan base su instagram.
    Emanuele Russo, in arte EMA, è nato a Bogliasco (Ge) nel 2005.
    Canta fin da quando era bambino e si appassiona da subito ad artisti internazionali come Sean Mendes e Ed Sheeran dai quali prende ispirazione.
    Il suo primo brano in inglese lo scrive a 7 anni e già stupisce per la proprietà del linguaggio e la comunicatività nonostante l’età più che giovanissima.
    Nel 2020 comincia una collaborazione con due autori Alessandra Flora ( Morandi, Malika Ayane, Noemi, Arisa, Elodie, Emma Marrone, Nina Zilli) e Marco Guazzone ( Andrea Bocelli, Matteo Bocelli, Ed Sheeran) che lo seguono nella fase di scrittura dei brani e con i quali ha collaborato per il suo singolo d’esordio “Keep on Waiting” uscito nel 2021 e prodotto a Los Angeles da Saverio Prinicipini, produttore e autore di Vasco Rossi che si è da subito innamorato del progetto.
    In uscita con il suo primo brano in italiano , Il meglio di me , prodotto da Luca Serpenti (già produttore tra gli altri di Colapesce e DiMartino ).

  • Saknas det avsnitt?

    Klicka här för att uppdatera flödet manuellt.

  • Marianna Di Mezzo, in arte DIMEZZO, classe ’99, nasce e vive in un paesino vicino a Modena. Fin dalla tenera età è evidente la predisposizione per il mondo della musica e dello spettacolo: a 9 anni entra al conservatorio di pianoforte, ma nel frattempo intraprende anche gli studi scientifici fino ad arrivare alla facoltà di Economia.

    Frequenta un’accademia di danza classica e moderna, studia canto, teatro e si esibisce come frontgirl e tastierista con la sua prima band funky.

    Dopo il diploma in pianoforte decide di lanciarsi verso un nuovo mondo, come cantautrice, musicista e ballerina, unendo così tutte le sue passioni e nel 2020 parte il progetto per la realizzazione del suo primo album. La sua musica si lascia ispirare da autori come Beyoncè, Dua Lipa, Ed Sheeran, i Queen, Michael Jackson, Lady Gaga, Stevie Wonder, per trovare uno stile che quasi non ha genere.
    A giugno 2022 esce il primo singolo “Stasera Sono Libera” seguito nel luglio 2022 dal singolo “41 12”.

  • “Povera me” è una canzone allegro malinconica per chi fa spesso a botte con se stesso: da una parte del ring la coerenza e dall’altra la totale illogicità – racconta Caterina. Se è vero che chi si accontenta gode, con le briciole non si possono costruire case e porti sicuri.

    In mezzo a tutto questo agitarsi caotico della città, una rosa comprata e dimenticata al tavolino di un bar: forse stare fermi, aspettare e guardare può farci vedere come andrà a finire.

    Forte da sempre di un’intensa attività live, Caterina negli anni ha realizzato concerti in tutta Italia con importanti aperture per artisti come Max Gazzè, Carmen Consoli, Irene Grandi, Cristina Donà, Simone Cristicchi e molti altri, e anche l’estate 2022 la vede in tour con un calendario in costante aggiornamento.

    Tra i prossimi appuntamenti anche il ritorno in apertura a Max Gazzè all’interno della rassegna Feltre d’Estate.

  • Gli Antartica sono una band di Vicenza, attivi da Settembre 2019. Hanno all’attivo 7 singoli, affermandosi con le ultime due uscite nella playlist editoriali di Spotify “Scuola Indie”. Hanno raggiunto altre playlist importanti come Indie Italia, New Music Friday e Viral Italia con l’uscita del loro singolo “Clinica”, il cui videoclip è stato messo in alta rotazione su MTV per tutto il mese di aprile 2021. Cantano di malinconia quotidiana e col loro sound cercano di unire l'alternative americano all'indie-pop nostrano.

  • Friuli Venezia Giulia: mare, montagna, collina. Enogastronomia, cultura, eventi. Città d'arte e storia. Turismo attivo, scoperta e wellness. Ecco i plus di una regione ricca e dai mille volti. Valorizzarli rientra nella mission di PromoTurismoFVG.

  • Oggi intervistiamo Fernando Cirillo, dottore e scrittore di numerosi libri. Non perdetevi questa chiacchierata, analizzeremo insieme le sue pubblicazioni. 

  • Eclisse, all’anagrafe Marta Mastrobuono, è una cantautrice classe 2001. Ha iniziato a cantare a 14 anni e a suonare la chitarra grazie a suo padre. Da lì a poco ha iniziato a scrivere testi e a comporre musica. Testi che riguardavano la vita di una giovane donna. Il nome Eclisse è un contrasto tra luce e ombra contrapponendo il razionale e l’inconscio, da qui nasce la sensazione di “controsenso” cantata in “Vetri”. La dualità dell’animo umano che cerca l’equilibrio tra bene e male, tra gioia e dolore.

    Ha partecipato a diversi contest aggiudicandomi i primi posti. Il videoclip di “Vetri” è stato uno dei premi conquistati. Inoltre si è esibita in vari locali di Roma insieme ad altri artisti in particolare alle “Le Mura” lei e il suo ragazzo “Imperfetto”, si sono esibiti in una serata dedicata esclusivamente a noi.

    La sua musica è introspettiva, ricca di emozioni contrastante e istintiva.

    “Vetri” è il primo singolo che ha fatto uscire, in realtà prima di questa ha scritto altre canzoni. Vetri parla di una ragazza trascinata dalla frenesia della vita odierna racconta delle sue emozioni controverse che frantumano la sua anima in mille pezzi.

    Il panorama musicale di oggi comprende vari generi pop, rap, indie, trap, punk-rock, cantautorale… L’artista oggi risveglia le sensazioni, spingendo chi l’ascolta ad identificarsi con i testi. Ci si ritrova nelle parole delle canzoni che spesso riguardano il relazionarsi con una società distratta.

    Il 10 di settembre, con il nuovo singolo “Urla In testa” prodotto da Rebecca Palazzo “Reb The Prod”, fa il suo esordio con la dalla Red Owl Record/VisoryRecords, dal 20 Maggio, pronta con il nuovo singolo "Mi Presento In La Bemolle" per un nuovo successo garantito

  • Damiano racconta il nuovo singolo:
    ’’In questo momento storico mi sembrava doveroso proporre qualcosa di leggero ma che abbia allo stesso tempo un sound d’impatto e diverso dagli ultimi tempi. Avevo voglia di osare e riprendere qualcosa che mi ha sempre affascinato, ovvero il twist e rock and roll, e l’epoca degli anni 60/70, da cui prende il titolo “Flower Power”, raccontando una relazione sfuggente, rivisitata in una nuova chiave e il risultato alla fine è stato che mi sono divertito come un matto. Nasce in una serata di piena estate, quando mentre passeggiavo, mi sono ritrovato in una piazza simile ad una balera all’aperto, dove numerose coppie, non più giovanissime, ballavano il twist.

    Ne rimasi così affascinato, da grande amante dell’epoca, che decisi di raccontarmi in una storia romanzata in un incontro sfuggente. Ed ecco che è nata Flower Power.”

    Dopo una serie di successi che ne hanno evidenziato sensibilità e carisma, Damiano Mulino torna con un brano che conferma la sua avvenuta maturazione artistica e l’impeccabile e riconoscibile firma.

  • “Hangover” racconta come attraverso i postumi di una sbronza, vengono riportate alla luce quelle situazioni giovanili da club e da discoteca che c’erano tanto mancate a causa della pandemia. Il brano nasce in quel periodo, quando l'unico desiderio dell'artista era di scappare dalla sua camera e tornare a godersi la vita. Il pezzo prodotto da Stardust Records è caratterizzato da un sound tipicamente House Dance, in un mix perfetto tra la base realizzata da 2ME di Millenari Records e il testo come sempre provocatorio e pungente di Nuela.

    Spiega l’artista a proposito del brano: “Dopo due anni di silenzio, sono pronto a far tremare le discoteche con il mio nuovo singolo HANGOVER”.

  • thevoto (in sigla “thv”) è il nuovo progetto artistico di Gianni Scacco. Classe 1997, inizia a scrivere e cantare a sette anni per affrontare il trauma della malattia della madre. Segue un periodo di gavetta fatta di apparizioni televisive ed eventi che lo porterà a vincere il premio Mogol con i suoi primi brani, che confluiranno nel primo album con Top Records. Nel 2017 esce con il singolo “Con i gomiti” che, grazie alla partecipazione nel videoclip di alcuni tra i più influenti youtuber e personaggi televisivi, supera il milione di views e arriva ai primi posti delle tendenze italiane. Nel 2019 esce sotto il nome Scacco con il nuovo album “L’inizio del Viaggio” prodotto da Leo Pari e Matteo Costanzo, con la partecipazione di Bucha e Blue Virus, che presenta live in molti contesti come il Beat Festival di Empoli, Spaghetti Unplugged e Largo Venue a Roma. Dopo una pausa di due anni e mezzo, in cui si mette fortemente in discussione e intraprende un percorso personale di crescita e consapevolezza, decide di tornare con una nuova identità che trova espressione in un progetto distante dalla direzione precedente, su un nuovo profilo Instagram e Spotify, supportato nella produzione da Simone “heysimo” Sproccati e da Alessio Vaccarini sul fronte manageriale.

  • “Honeymars - racconta Daves-è nata molto tempo fa, ed era diversa da com’è ora. Inizialmente il ritornello era una bozza per un altro mio progetto ma appena Tradez ha sentito la sintonia tra melodia e strumentale mi ha proposto di collaborare insieme e quindi eccoci qui. Per me è davvero un onore anche perché siamo entrambi appassionati di Jersey Club”.

    Nel brano, che è fusione tra sonorità Jersey e sonorità pop entrambe legate al rap, troviamo tutti gli elementi che caratterizzano il genere musicale nato in America intorno agli anni ’90.

    Il sound di “Honeymars” è l’evoluzione naturale  di quella che era già la personalità unica di Daves.

  • “Aspetta Un Attimo” è un brano che attraverso la penna e le parole di un ragazzo di 19 anni esprime la spensieratezza e la leggerezza dell’essere giovani attraverso il racconto delle più disparate situazioni di vita con il vocabolario e l’immaginario Hip Hop.

    Il tema principale è quello della frenesia della vita quotidiana espresso nel ritornello cantato metà in italiano e metà in francese; il beat è veloce ed incalzante proprio per richiamare questa frenesia e movimento.

    “Sono partito da bozze approssimative, type beat da registrare in cameretta da solo con un microfono mezzo rotto assieme all’unico programma di registrazione che avevo sul mio vecchio MacBook, senza la minima idea di come muovermi. Poi un giorno ho incontrato di nuovo Jack (Snark) che era un amico di vecchia data e non appena ho saputo che aveva uno studio di registrazione non lontano da casa mia, mi ci sono fiondato, gli ho fatto sentire qualche provino e da lì è nata la magia. Snark ha seguito il mio percorso nell’ASTRONAVE di Alieno. Questo mi ha fatto crescere e maturare a livello personale, artistico e professionale, rappresentando una vera e propria palestra per me e la mia musica."

    “Aspetta Un Attimo” nasce da un motivetto che l'artista non riusciva a levarsi dalla testa, che unito alla sua ossessione e il suo rapporto conflittuale con la gestione del tempo, ha fatto in modo che il ritornello del brano non fosse un semplice chorus, ma un vero e proprio mantra."

  • Con le sue sonorità reggaeton unite a delle sfumature urban, mediterranee ed orientaleggianti, “Mandala” è il quarto tassello di un processo cognitivo ed emotivo volto alla scoperta di sé ed all’accettazione del proprio essere. Nel brano, emerge come una persona cerchi di scoprire e metabolizzare al meglio delle parti di sé tramite un profondo flusso di coscienza dall’interno verso l’esterno rappresentando proprio la geometria di costruzione del mandala.

    “Mandala: riscoprirsi per accettarsi” iosonocorallo

  • Namida, giovane artista veneta che ha recentemente pubblicato il singolo "Estate di merda" (Matilde Dischi / ADA Music).

    Un brano dalle sonorità indie rock che racconta la frustrazione di un’estate vissuta nella provincia, senza la possibilità di scappare dalla sua noiosa routine. La voce incisiva e graffiante dell’artista vuole gridare al mondo un coro intergenerazionale dal sapore punk che rivendica la voglia di divertirsi, esplorare il mondo, fare esperienze nuove: in una parola, vivere.

  • "L'ultima" è il nuovo singolo del cantautore Roberto Casalino, uscito il 3 giugno per l'etichetta indipendente Casakiller (distribuizione Artist First) e in radio da venerdì 24 giugno.

    Cantautore, autore e artista a 360°: Roberto Casalino torna con "L'ultima", una canzone da moderno songwriter con scrittura e melodie che uniscono la contemporaneità del cantautorato odierno alla tradizione della scena musicale romana di inizio 2000.

    Per Casalino, tra i più raffinati e ricercati autori degli ultimi anni, il nuovo singolo descrive un preciso momento, tempo, spazio e contesto, mentre qualcosa è in procinto di esaurirsi e qualcos’altro di ancora indefinito sta già prendendo forma altrove e si prepara a fiorire.

    "L’ultima volta. L’ultima parola.

    Fa sempre effetto la parola ULTIMA, vero?

    L’ultima promessa. L’ultima immagine: quella che i nostri occhi hanno rubato e trattenuto.

    Dopo la parola ultima tutto si azzera. Una certezza: bisogna ricominciare da capo.

    E mentre qualcosa finisce, arriva il disegno indefinito di qualcosa di nuovo che comincia.

    Solo il tempo ci svelerà i suoi lineamenti ed il suo nome.

    Nuovi desideri, nuova linfa, nuovi passi.

    E va benissimo così, perché l'ultima non è sinonimo di fine."
    (Roberto Casalino)

    Roberto Casalino è pronto a regalare una vera e propria esperienza live emotiva che condurrà l'ascoltatore-spettatore in una dimensione inedita, a contatto con il profondo e intimo mondo del cantautore con il concerto evento "Il Fabbricante di Ricordi Live", il 16 luglio al Teatro Spazio Vitale di Nettuno (Roma).
    Per l'occasione Roberto Casalino salirà sul palco con una band di cinque elementi e un corpo di ballo e performers diretti dal coreografo e regista Luca Di Nicolantonio con una scaletta in cui non mancheranno i brani di successo scritti da Roberto negli ultimi 14 anni di carriera: brani che tutti conoscono, amano e conservano nella memoria e nella playlist del cuore.

  • TOSSICA, nuovo singolo estratto dall'album d'esordio di Federico Secondomè, "MALE DAVVERO", è in radio da venerdì 1 luglio. 

    "Come si evince dal titolo, questa canzone parla di una relazione tossica. L'ho scritta con mio fratello, è sua l'idea del titolo. È la focus track dell'album e ogni volta che la ascolto mi immagino tutti gli step che ho passato nell'allontanarmi dalla persona di cui parlo, alla quale mi riferisco nelle strofe in modo malinconico, ma nei ritornelli in un modo contraddittorio almeno quanto lo sono io. A mio parere è uno dei pezzi migliori dell'album, ha delle sonorità vintage, ma nel linguaggio è super fresca", racconta Federico Secondomè.

  • È Cinerama il secondo EP degli Still Noise, band alt-rock/rap di Piacenza, edito da Orzorock Music, uscito il 19 giugno in copia fisica ed il 24 giugno su tutti i digital stores. 

    Come per il loro primo EP del 2019, Antares, il nuovo ep, Cinerama, contiene tre brani già editi, Jimmy Marrone, Casablanca, Nicotina e tre brani inediti.

    Se Antares è stata un’opera prima diretta, essenziale e senza fronzoli, che mischia l’hard rock al rap in un mix energetico che ha il solo scopo di infiammare il pubblico dal vivo, Cinerama si presenta come tanti capitoli a sé stanti, tante piccole unicità sonore influenzate da uno o più generi musicali, grazie all’ingresso nella band del produttore e tastierista MAUDI (all’anagrafe Walter Piccolo), capace di sperimentare e far evolvere il sound della band attraverso la contaminazione con la trap, l’EDM e il pop.

    Cinerama è un sistema di ripresa e proiezione cinematografica che vuole offrire un’immagine di grandi dimensioni ed esperienze immersive, tanto quanto quello che musicalmente viene espresso in questo ep, un lavoro maturo che riesce a far emergere un sound capace di esprimere un’identità precisa, capace di trasportare in un viaggio mistico coloro i quali si appresteranno a farne l’ascolto.

    Quello che emerge è che per gli Still Noise scrivere una canzone vuol dire spingersi al limite delle proprie capacità e sperimentare, pensando sempre a quanto i pezzi possano fare “ancora rumore” una volta portarti live su un palco. 

    Immagine e suono si sposano ancora una volta nell’estetica dell’EP.

    La cover è stata immaginata come la locandina di un B MOVIE horror degli anni 70, rappresentando un teschio con degli occhialini 3D di carta e sul disco c’è la pizza di un film in pellicola.

    Il singolo di lancio dell’ep, Clessidra, rispecchia quello che è stato vissuto post prima lockdown, vede il tempo come attore principale, rivolgendo la nostra attenzione al testo, proprio come in un film non si perde mai di vista l’ombra del protagonista.

    Conto le ore perché mi pesa stare con te
    Un’altra notte un’altra luna in questa stanza d’hotel
    Seguo il momento per questa vita in cui non riesco andare a tempo
    Tra poco svengo ora sei contento?

    I testi di Cinerama, infatti, ripercorrono le tappe del lavoro che hanno contraddistinto e contraddistinguono l'esperienza della band: note malinconiche si fondono con momenti di estrema spensieratezza, le immagini che i testi sono capaci di materializzare portano alla luce istanti di vita vissuta, emblema di quello che ci segna e che ci ha segnato.

    "Rock per gente a cui non piace il Rock.
    Rap per gente a cui non piace il Rap.
    Pop per gente a cui non piace il Pop."

  • “Tutto quello che vorrei dire, l’ho scritto nel testo - dichiara NUMA - Un testo semplice ma molto profondo, che arriva dritto al cuore, senza filtri”.

    Il coraggio e l'energia sono le chiavi magiche di NUMA e del Pensiero Positivo, che è la sua missione:

    “Alla musica affido il mio pensiero positivo, affinché arrivi a tutti. Vorrei che fosse una scintilla, una luce a guidare i nostri passi credendo in noi, dandoci il permesso di essere felici. Non importa se cadremo mille volte, l’importante è rialzarsi sempre più forti e consapevoli perché alla fine il nostro cuore ed il nostro coraggio vincono sempre.
    Il pensiero positivo è la scelta di rimanere padroni della propria direzione. Perché il futuro si crea attraverso le nostre emozioni, le nostre idee, che indirizzano le nostre azioni”.

  • Giovanni Arichetta, in arte Giovari, giovane cantautore torinese, classe 94.
    Ingegnere con la passione per la musica. Visto fra i protagonisti della nuova edizione di All Together Now, format di Canale 5 dedicato alle voci emergenti del panorama italiano, Giovari si ripresenta con il suo nuovo singolo Precipitare.

    Il brano è scritto in collaborazione con tre autori Alessandra Flora ( Morandi, Malika Ayane, Noemi, Arisa, Elodie, Emma Marrone, Nina Zilli), Marco Guazzone ( Andrea Bocelli, Matteo Bocelli, Ed Sheeran) e Gianni Pollex (autore e produttore, tra li altri, di Ermal Meta)